Sezioni

L'Addizione Rinascimentale

Durante il medioevo e quasi tutto il XV secolo, il confine settentrionale della città correva lungo l’attuale asse viario Viale Cavour - Corso Giovecca.
San Cristoforo alla Certosa
L'Addizione Rinascimentale

A nord di questo limite esistevano tuttavia numerosi edifici, anche prestigiosi, alcuni dei quali di proprietà ducale. Nel 1492 Ercole I incaricò Biagio Rossetti di inglobare nel centro urbano questa vastissima zona (la superficie della città ne risultò più che raddoppiata) e il grande architetto e urbanista concepì un piano che, per la sua originalità e razionalità, fece di Ferrara la prima città moderna d’Europa. In onore del Duca che ne volle la costruzione, questo grande quartiere venne chiamato Addizione Erculea.

Scarica l'allegato con tutto il percorso in pdf.

 

CURIOSITA'

All'interno dell'area racchiusa tra la Certosa e il Cimitero Ebraico, si può esplorare un raro brano di campagna all'interno delle mura... è l'unico caso in Italia di uno spazio così ampio (4 ettari) dedicato all'agricoltura. 
Nel disegno rinascimentale di Biagio Rossetti, l'addizione del 1457 prevedeva una campagna interna alla città ed una sua crescente estensione dal Castello Estense verso la cinta muraria. 
Questa zona, la più ampia è stata preservata per 500 anni.
In quest'area la natura ha una straordinaria energia e salubrità, come è testimoniato dalla presenza in estate di centinaia di lucciole e dalla rapidità di crescita e produttività delle api che possono usufruire di oltre 400 specie locali di arbusti.
L'Associazione Nuova Terraviva organizza in questo spazio numerose attività ludiche ed educative per bambini.

Tempo di percorrenza e caratteristiche tecniche

Dalle 2 alle 4 ore.

Documenti correlati

Luoghi dell'itinerario

ultima modifica 08/10/2015 07:17
Chiudi menu
Informazioni turistiche