Sezioni

Museo della Radio d’Epoca

Uno dei pochi musei di questo genere in Italia, che colleziona oltre 200 preziose radio di ogni genere, prodotte in Italia ed all’estero. Un esempio di come la cultura possa essere preservata anche nei piccoli centri.
Museo della Radio d’Epoca

A cavallo tra le onde dell'etere e quelle del grande fiume, il Po.
Con un tuffo tra passato e presente. Ammirando esemplari d'ogni epoca di uno strumento di comunicazione come la radio.

Il museo è stato creato da Giuseppe di Fresco, 67 anni, roese di adozione, che lo gestisce assieme al figlio Roberto.

Con pazienza certosina e soprattutto tanta passione, questo collezionista ha raccolto nel tempo oltre 200 preziose radio di ogni genere, prodotte in Italia ed all'estero. Pezzi rari che arrivano anche da Germania, Francia, oltre che da tanti altri paesi.
Altoparlanti enormi, Telefunken e Lorenz tedesche, la famosa RadioMarelli italiana e Ducati in vari modelli, Radiolavox francesi, Marconiphone (dal nome del grande inventore) britanniche, ecc

Strumenti belli ed eleganti, in legno, radio che raccontano la storia meglio di tanti libri.
Nel museo non mancano grammofoni e dischi in vinile.

Un luogo d’interesse per appassionati e visitatori, sia dalla provincia di Ferrara che da quella di Rovigo. Un esempio che si aggiunge ai luoghi bacchelliani del Mulino del Po, già meta di visitatori anche dal Nord Europa.

Marconi V2 Museo

Documenti correlati

Orari

Apertura sabato e domenica.
Si consiglia la prenotazione.

Tariffe

Entrata libera

Contatti

Ro - Via Dazio

Come arrivare

Il piccolo centro di Ro si trova lungo il percorso cicloturistico Destra Po.

ultima modifica 15/10/2015 11:59
Chiudi menu
Informazioni turistiche