Sezioni

Il giardino delle Capinere

Un'area verde tutta Lipu, di circa 10.000 mq. situata all'ombra delle antiche mura estensi.
Il giardino delle Capinere

Il Giardino è nato nel 1992, in un ex campeggio abbandonato, che grazie alla realizzazione di un progetto LIPU finanziato dal Comune e dalla Provincia di Ferrara, e dalla Regione Emilia-Romagna, si è trasformata in una splendida area verde in cui sono ospitati animali che arrivano da tutta la Provincia di Ferrara e da territori della Provincia di Rovigo, Mantova, Bologna e dalla Romagna.

SERVIZI

Il Giardino delle Capinere ha al suo interno il Centro di Recupero, che si prende cura di oltre 1.200 animali all'anno ed è dotato di 14 voliere di varie dimensioni e di uno stagno di oltre 300 mq.

Dall'Aprile del 2000 il Giardino si è arricchito con il Centro Faunistico Didattico, un percorso tutto accessibile anche ai disabili (c'è anche uno scooter elettrico), dove le voliere didattiche sono state realizzate con criteri innovativi, usato preferibilmente materiali naturali come legno e cannuccia e dove l'osservazione si fa attraverso vetri antisfondamento a specchio, per garantire una maggiore tranquillità degli uccelli irrecuperabili in cattività.

Foto di Lucia Ligniti

Orari

Aperto tutto l'anno.
Orari di visita: il mercoledì 15.00-17.00 e il sabato 10.00-12.00; domeniche per eventi particolari 
Per gruppi e scuole tutti i giorni solo su prenotazione.

Orari per l'accoglienza degli animali feriti: lun-ven 9.30-12.30/14.30-17.30, sab 9.30-12.30.
Il servizio di Recupero Animali Selvatici è gratuito.

Tariffe

Piccolo contributo.

Contatti

Ferrara - Via Porta Catena, 118

Come arrivare

In bus: dal centro città si prende il BUS n. 11.
In auto: venendo dal centro città, si prende v.le Cavuor con direzione OVEST, si svolta a dx in v.le Po, quindi ancora a dx per via Porta Catena, dove al 118 si trova il Centro di Recupero, facile da individuare in quanto si tratta di un'area verde con ampia possibilità di parcheggio, dopo una rotonda stradale.

ultima modifica 11/03/2016 13:17
Chiudi menu
Informazioni turistiche