Sezioni

Certosa

Il monastero fu costruito fra il 1452 e il 1461 dal duca Borso, che con questo gesto voleva sottolineare la sua sempre ostentata religiosità. Come tutti i complessi certosini, fu costruito in un luogo allora appartato ed ebbe grandi dimensioni, che si possono ancora, in parte, ammirare.
Certosa
Certosa

 

Per ordine del duca Ercole I, successore di Borso, il luogo fu arricchito dalla costruzione della chiesa di San Cristoforo. Allontanati i religiosi a seguito delle soppressioni del governo napoleonico, il monastero, all'inizio del XIX secolo, fu scelto come sede del nuovo cimitero cittadino e subì pesanti cambiamenti. Il visitatore è accolto oggi da due lunghi porticati in marmo e cotto, disposti in forma quasi semicircolare ai lati della chiesa, quasi ad abbracciare coloro che arrivano. Come molti altri cimiteri monumentali d'Italia, la Certosa presenta un notevole interesse per la storia della scultura dell'800 e 900, oltre che per la sua suggestiva dislocazione.

UN MUSEO A CIELO APERTO

Logo Certosa
La Certosa rappresenta uno spazio unico all'interno del ricco panorama monumentale di Ferrara. Protette dal silenzio, avvolte in un clima di delicato raccoglimento, sono custodite in questo luogo memorie del passato, faville di un tempo che è stato, capolavori d'arte sacra, tracce del rapporto tra città e collettività. Visitare la Certosa significa tuffarsi nelle pieghe più profonde della storia della scultura, dell'architettura e dell'urbanistica ferraresi.

Tre sono i percorsi tematici di visita:
> 1 - Storie di Ferrara: il centro storico, oggi Patrimonio dell'UNESCO, è tanto di chi l'ha costruito, quanto di chi l'ha conservato. A entrambe queste categorie di creatori d'identità è dedicato il percorso blu: storiografi, conservatori di documenti, archivisti, uomini e donne speciali dalle biografie esemplari; intellettuali, umanisti.
Durata media percorso 45 minuti
Per maggiori informazioni /www.certosadiferrara.it/01-storie-di-ferrara/

> 2 - Le sette arti: le Muse hanno spesso sorriso a Ferrara, regalando grandi interpreti della letteratura e delle arti figurative che dopo successi internazionali sono tornati nel luogo natio per il riposo eterno. Poeti, architetti, pittori e registi cinematografici.
Durata media percorso 45 minuti
Per maggiori informazioni http://www.certosadiferrara.it/02-le-sette-arti/

> 3 - La sacra bellezza: la Certosa è, prima di tutto, luogo di intimo e devoto raccoglimento, emanazione della bellezza eterna della memoria. Busti e statue preziosi, piccoli gioielli di iconografia funeraria, realizzazioni di architettura sepolcrale, nonché il grande Tempio di San Cristoforo, progettato da Biagio Rossetti.
Durata media percorso 60 minuti
Per maggiori informazioni http://www.certosadiferrara.it/03-la-sacra-bellezza/

-------------------------------

APP ARTOUR PER SCOPRIRE LA CERTOSA DI FERRARA IN AUTONOMIA

Logo ARTOUR
ARTOUR è la guida interattiva, gratuita e disponibile anche offline per visitare la Certosa di Ferrara - e molti altri cimiteri significativi europei - in completa autonomia. Una volta effettuato il download sul proprio smartphone o tablet (iOS o Android), dopo aver cercato Certosa di Ferrara Cimitero Monumentale, sarà possibile accedere a mappe dinamiche, descrizioni storico- artistiche, immagini e notifiche smart.
(Scarica l’App ARTOUR da App Store) https://itunes.apple.com/it/app/artour/id616601897?mt=8
--------------------------------
ASCE - ASSOCIATION OF SIGNIFICANT CEMETERIES IN EUROPE

L’Association of Significant Cemeteries in Europe, la più influente organizzazione europea che si occupa di promuovere e rafforzare Il valore storico-artistico dei cimiteri, ha recentemente riconosciuto la Certosa di Ferrara come cimitero significativo europeo confermandone i requisiti per divenire parte del Progetto European Cemeteries Route. Sono 16 i Paesi europei che a oggi hanno aderito al progetto e 9 le realtà italiane, da Roma a Milano, da Genova a Torino, da Bologna a Firenze. Grazie a questa community Ferrara e la sua Certosa sono entrate in un circuito prestigioso di esperti del settore composta da realtà pubbliche e private che si occupano dei cimiteri come beni culturali attraverso numerose iniziative comuni.

www.significantcemeteries.org
https://cemeteriesroute.eu

Orari

L'accesso al cimitero monumentale è aperto tutti i giorni: inverno (novembre, dicembre, gennaio) 7.00-17.00; estate 7.00-19.00.
Il Tempio di San Cristoforo è aperto tutti i giorni dalle 8.45 alle 17.15.
Possibilità di seguire 3 percorsi tematici, tutti i giorni nei seguenti orari (apertura di tutte le celle visitabili): da ottobre a marzo 8.30-15.00. Da aprile a settembre 8.30-17.00.

Tariffe

Accesso gratuito

Come arrivare

A piedi: 20 minuti dal Castello Estense
In autobus: n° 4 dalla stazione ferroviaria, e 3 dal centro, fermata Porta Mare Ariostea (circa 250 mt).
Raggiungibile in auto. Parcheggio Diamanti (Via Arianuova) a 400 m. dall'ingresso principale.

ultima modifica 29/10/2019 16:45
Chiudi menu
Informazioni turistiche