Sezioni

Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali

Fiere, esposizioni

La XXVI edizione del SALONE INTERNAZIONALE DEL RESTAURO, DEI MUSEI E DELLE IMPRESE CULTURALI - Economia, Conservazione, Tecnologie e Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali nasce all’insegna di importanti novità
Immagine dell'evento

Il Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali si riconferma ogni anno come la prima e più accreditata manifestazione dedicata ai beni culturali e ambientali, portando il proprio determinante contributo nell'’accelerare l'’incontro tra domanda e offerta e nel mettere in risalto il lavoro delle imprese che operano per la conservazione, la valorizzazione, la salvaguardia e la tutela del patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti. Rappresenta inoltre un importante punto di riferimento per tutti gli addetti del settore e gli ordini professionali che gravitano intorno al mondo della cultura.

Tre giornate ricche di convegni, incontri ed approfondimenti, mostre e stand. Grazie all'attiva partecipazione di importanti ed accreditate aziende e istituzioni nell'’ambito del restauro e della conservazione dei beni culturali e ambientali, vengono affrontate le tematiche più attuali e urgenti, presentate tecnologie e innovazioni, illustrati risultati, informando sui più importanti interventi di restauro e riqualificazione.

Sono confermate anche per la XXVIesima edizione le presenze del MiBAC – Ministero per i beni e le attività culturali, dell’Associazione dei Beni italiani Patrimonio mondiale Unesco, di Assorestauro, della Regione Emilia-Romagna, della CNA regionale, della Provincia di Ferrara, dell’Università degli Studi di Ferrara, del SMA - Sistema Museale di Ateneo di Bologna, di alcuni musei italiani e stranieri, come ad esempio del Museo Hermitage di San Pietroburgo, dell’Opificio delle Pietre Dure, dell’ICOM Italia, del Green Building Council e di Federculture.

Per quanto attiene i settori merceologici dell’esposizione, è previsto un ampliamento dei temi, con particolare riguardo all’innovazione dei materiali, ai software e alle nuove tecnologie, all’impiantistica, al restauro delle auto d’epoca, al trasporto di opere d’arte, al turismo esperienzale.
Nell’edizione 2019 si prevede, inoltre, un’estensione e una diversificazione delle aree tematiche non limitate al tradizionale Restauro architettonico ed artistico ma, per la prima volta, in senso innovativo, estese alla BIO architettura, Green Restoration e sostenibilità, nonché ad ambiti affini come il restauro librario e della carta, il restauro dei tessuti, sino alle auto d’epoca.

Sono confermate anche per la XXVIesima edizione le presenze del MiBAC – Ministero per i beni e le attività culturali, dell’Associazione dei Beni italiani Patrimonio mondiale Unesco, di Assorestauro, della Regione Emilia-Romagna, della CNA regionale, della Provincia di Ferrara, dell’Università degli Studi di Ferrara, del SMA - Sistema Museale di Ateneo di Bologna, di alcuni musei italiani e stranieri, come ad esempio del Museo Hermitage di San Pietroburgo, dell’Opificio delle Pietre Dure, dell’ICOM Italia, del Green Building Council e di Federculture.

Per quanto attiene i settori merceologici dell’esposizione, è previsto un ampliamento dei temi, con particolare riguardo all’innovazione dei materiali, ai software e alle nuove tecnologie, all’impiantistica, al restauro delle auto d’epoca, al trasporto di opere d’arte, al turismo esperienzale.
Nell’edizione 2019 si prevede, inoltre, un’estensione e una diversificazione delle aree tematiche non limitate al tradizionale Restauro architettonico ed artistico ma, per la prima volta, in senso innovativo, estese alla BIO architettura, Green Restoration e sostenibilità, nonché ad ambiti affini come il restauro librario e della carta, il restauro dei tessuti, sino alle auto d’epoca.

Programma

La XXVI edizione del SALONE INTERNAZIONALE DEL RESTAURO, DEI MUSEI E DELLE IMPRESE CULTURALI - Economia, Conservazione, Tecnologie e Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali nasce sotto i migliori auspici ed all’insegna di importanti novità:
• La data: il Salone avanza, si terrà dal 18 al 20 settembre 2019.
• La concomitanza: si svolgerà assieme a RemTech Expo, l’unico evento internazionale specializzato sulle bonifiche, rischi ambientali e naturali, sicurezza, manutenzione, riqualificazione, rigenerazione del territorio, cambiamenti climatici e chimica circolare.
• Capitale e capitale umano: Bologna Fiere (tra i più importanti player fieristici europei), tramite la sua controllata Ferrara Fiere e Congressi acquisisce la gestione diretta dell’evento, affidando l’incarico di Project Manager ad Omar Marcacci. Carlo Amadori, ideatore ed organizzatore per 25 anni della manifestazione, ricoprirà il prestigioso ruolo di responsabile e coordinatore scientifico.
• Vantaggi: Ferrara Fiere Congressi, come segno di benvenuto, prevederà una serie di vantaggi e soluzioni innovative e premiali per gli espositori commerciali e istituzionali.
• B2B e Internazionalizzazione: obiettivo primario dell’edizione 2019 è quello di favorire le dinamiche economiche fra imprese partecipanti al Salone e potenziali clienti di riferimento, attraverso l’organizzazione di momenti di matching tra domanda e offerta sia a livello nazionale che internazionale

Info: 340 5047250

Dove

Quartiere Fieristico di Ferrara - Via della Fiera, 11

Quando

Dal 18 al 20 settembre 2019

Orari

dalle 9.00 alle 18.30

Tariffe

Ingresso gratuito con pre-registrazione online (deadline 16 settembre alle 23.59); senza pre-registrazione ingresso euro 15,00.
La pre-registrazione è disponibile sul sito della manifestazione.

Contatti

Ferrara Fiere e Congressi - Via della Fiera 11
telefax 0532 976997

Accessibilità

accessibile

Come arrivare

In auto: autostrada A13 uscita Ferrara Sud. Proseguire verso centro città seguendo indicazioni per Fiera.
In treno: Stazione FS Ferrara.
In autobus: autobus n. 11 (fermata Via Bologna)

Azioni sul documento
ultima modifica 24/08/2019 18:30
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche