Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

DiversaMente

Congressi, convegni, conferenze, seminari

Otto incontri per fare luce sulle discriminazioni, con lo scopo di riuscire a comprendere le diversità con uno sguardo nuovo, fuori dai pensieri stigmatizzati
Immagine dell'evento

Programma

Tutti gli incontri, rivolti in particolare a genitori, caregiver, educatori e insegnanti, si terranno alla sala della Musica in via Boccaleone 19,  dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 17.30.

Sabato 21 e sabato 28 gennaio: “Identità: orientamento sessuale e identità di genere”, workshop tenuto da Manuela Macario, presidente di Arcigay Ferrara e Valeria Ruggeri del centro Donna Giustizia.
Escludere l’esistenza di diversità dall’ampia composizione del mosaico umano, significa porre le basi per fenomeni di inclusione-esclusione che possono mettere il prossimo in una condizione di inferiorità e di subalternità. Se assumessimo invece che è proprio attraverso le diversità che si costruisce la nostra identità e che non esiste identità senza alterità, potremmo abitare il mondo e guardare l’altro in modo diverso, rimanendo fedeli a noi stessi e attenti alle esigenze degli altri.
Sabato 4 e sabato 11 febbraio, workshop “Se(ss)olo potessi parlarne: la sessualità negata delle persone con disabilità” tenuto da Max Ulivieri, docente e formatore, si parlerà della sessualità delle persone con disabilità. Tra le varie discriminazioni subite dalle persone con disabilità c’è infatti anche quella di essere viste come asessuate, prive di desideri, con corpi che non rientrano nei canoni della normalità e quindi poco piacenti.
Il tema della genitorialità sarà invece affrontato sabato 18 e sabato 25 febbraio con “Adozioni e affidi: genitori si diventa”, tenuto da Paola Bastianoni, docente di Unife. L’informazione e la narrazione che si costruiscono attorno al mondo dell’adozione e dell’affido, possono fare la differenza nel contrastare letture semplicistiche e pregiudizi che colpiscono genitori e figli.
Luoghi comuni come quello sul rapporto genitoriale, vero solo se di sangue, alimentano le discriminazioni nei confronti di chi sta fuori dai canoni della normalità presunta. Il progetto intende valorizzare la scelta delle famiglie adottive e affidatarie di accogliere la diversità in quanto valore e ricchezza.
Ogni workshop sarà seguito da un laboratorio teatrale condotto da Andrea Zerbato, EducAttore.
Concluderanno la rassegna il laboratorio teatrale condotto da Andrea Zerbato, sabato 4 marzo dalle 10 alle 13 e un incontro di chiusura nella mattinata del 18 marzo dalle 10 alle 13.

Per informazioni e prenotazioni è possibile scrivere all’indirizzo email: diversamente23@gmail.com.

Dove

Ferrara -

Quando

21, 28 gennaio; 4, 11 febbraio; 4, 18 marzo 2023

Orari

vedi programma

Azioni sul documento
ultima modifica 15/01/2023 15:00
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche