Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Benvenuti nel portale turistico della provincia di Ferrara

OGGI MI PORTA a...

 
Sections
Unesco

Ferrara, città del Rinascimento,
e il suo Delta del Po

Parco del Delta del Po

Cavalli camargue

Una delle zone umide più importanti d’Europa, la più vasta d’Italia che accoglie elementi di biodivesità che lo rendono un paradiso per naturalisti, biologi, turisti e birdwatchers.

>>>

Cerca MUSEI E MONUMENTI
Cosa vedere intorno a me
loading

Caricamento

Ambiente e natura

Ferrara

Bosco di Porporana

Il Bosco di Porporana rappresenta quanto di più simile esista ora ai boschi ripariali di pianura che hanno caratterizzato nei secoli passati le zone golenali del fiume Po, unico sopravvissuto con presenza di piante spontanee e di essenze diversificate e autoctone.

Il giardino delle Capinere

Un'area verde tutta Lipu, di circa 10.000 mq. situata all'ombra delle antiche mura estensi.

Oasi Isola Bianca

Si tratta di una delle più antiche isole fluviali del Po: esiste infatti dal XV-XVI secolo.

Orto botanico

L'Orto Botanico dell’Università degli Studi di Ferrara, con serre ed aiuole dal contorno irregolare è di forma quasi rettangolare, copre una superficie di 4.500 mq del giardino di Palazzo Turchi-Di Bagno.

Parco Massari

Il parco prende il nome dall'attiguo palazzo eretto alla fine del Cinquecento ed è il più vasto dei giardini pubblici entro le mura della città.

Parco Pareschi

Originario giardino del Palazzo Estense detto di San Francesco, il parco deve il proprio nome ai Pareschi, che alla metà del XIX secolo acquisirono la proprietà del palazzo e reimpiantarono il giardino, ormai adibito ad orto, secondo la moda "all'inglese".

Parco urbano G. Bassani

Compreso tra la città e il Po, occupa l'antico territorio del Barco. Era riserva di caccia degli Estensi, annessa alla Delizia di Belfiore, situata entro le mura; luogo votato agli svaghi e ai divertimenti, serviva anche come prolungamento fino al Po del sistema difensivo delle mura dell'Addizione Erculea.

Argenta

Area del Parco del Delta del Po - Stazione 6

Inserito nel Parco del Delta del Po, l'Ecomuseo di Argenta si articola in tre sezioni: il Museo delle Valli di Argenta, il Museo della Bonifica e il Museo Civico.

Ecomuseo di Argenta - Parco Delta del Po

Il sistema ecomuseale di Argenta si articola in tre stazioni museali: il Museo delle Valli di Argenta, il Museo della Bonifica e il Museo Civico.

Oasi di Campotto - Parco Delta del Po

Le Valli di Campotto sono ciò che rimane delle antiche Valli di Argenta e Marmorta e cominciarono a formarsi dal XII secolo, quando il Po di Primaro ormai pensile ed ingombro di sedimenti, non riusciva più a ricevere le acqua dei diversi torrenti appenninici che qui affluivano.

Bondeno

Oasi "Cava Sei" - Centro Visite

A pochi chilometri da Bondeno, presso la località di Settepolesini, è situata quest'oasi naturalistica e giacimento a mammut.

Codigoro

Foce del Po di Volano

Il Po di Volano, prima di gettarsi in mare, forma l'oasi Foce di Volano che rientra nella Riserva Naturale creata nel 1977, un ecosistema caratterizzato da arenili di recente formazione, pinete e con una flora erbacea e cespugliosa, tipica dei terreni sabbiosi; vi si ritrovano anche gallinelle d'acqua, folaghe e germani reali.

Oasi della Garzaia

Alle porte di Codigoro, all'ombra dell'abbandonato Stabilimento Saccarifero e vicino all'impianto Idrovoro del Consorzio di Bonifica, sorge la Garzaia, ovvero la Città degli Aironi.

Oasi di Cannevié

E' una piccola valle salmastra di 64 ettari. Importante relitto vallivo di un più vasto complesso di lagune costiere, che circondava l’Abbazia di Pomposa, è delimitata alle estremità da due antichi casoni di valle...

Comacchio

Comacchio - Stazione 2 - Parco del delta del Po

Bellissima, Comacchio regge lo scettro di capitale del Parco del Delta. Fondata su tredici isolette, Comacchio è una città lagunare che incanta: è garbata e genuina, dotata di una vitalità che trova linfa nel rispetto della propria storia e nella volontà di valorizzarla.

La salina - Parco Delta del Po

Estesa per oltre 600 ettari, situati alle spalle del Lido degli Estensi, la Salina di Comacchio conserva un impianto realizzato in epoca napoleonica e testimonia il ruolo rivestito fin dall'antichità di Comacchio nella produzione di sale.

Lago delle Nazioni

Il lago è il risultato delle opere idrauliche effettuate nella ex valle di Volano. Si tratta di un bacino salmastro ove si pratica la pesca estensiva alle anguille e ai cefali. In estate è utilizzato per sport velici e remieri.

Penisola di Boscoforte

Boscoforte è una penisola che si spinge per circa 6 km dall'argine sinistro del Reno all'interno delle Valli di Comacchio.

Pineta di Volano - Riserva Naturale Po di Volano

La Pineta Demaniale del Po di Volano è un'area boschiva con una superficie di 170 ettari e si estende per una lunghezza di 6 km. Consiste in arenili di recente formazione, originati dal deposito di sabbie marine: in seguito al progressivo arretramento del mare, si sono sviluppate forme vegetazionali tipiche dell'ambiente dunoso.

Valle Bertuzzi - Parco Delta del Po

E' una delle aree umide più suggestive del Parco del Delta del Po. Ha una superficie totale di circa 2.000 ettari, composta da tre bacini, le valli Bertuzzi, Cantone e Nuova, che sono a tratti separate da cordoni dunosi emersi dall'acqua.

Valle Campo

Valle Campo, il paradiso dei sette lidi di Comacchio, si presenta come una oasi incontaminata a due passi dalle spiagge dei Lidi di Comacchio.

Valli di Comacchio - Parco Delta del Po

Percorso storico naturalistico delle Valli di Comacchio, Salina di Comacchio.

Valli di Comacchio - Stazione 3 - Parco del Delta del Po

Nelle valli di Comacchio il paesaggio acquista una bellezza irreale, dove i cangianti colori degli specchi salmastri sono interrotti da cordoni sabbiosi che disegnano geometrie stravaganti.

Goro

Sacca di Goro

Il Porto di Goro si affaccia su quest'ampia insenatura a forma di mezzaluna, con una superficie di 2.000 ettari che fa parte del territorio del Parco del Delta del Po.

Scannone di Goro

Noto anche come Isola dell'Amore, lo scannone è un recentissimo lembo di terra emerso come conseguenza dell'avanzamento deltizio del Po.

Taglio della Falce - Parco Delta del Po

Il nome trae origine dall'omonima valle, quasi totalmente bonificata, Valle Falce: si tratta dell'ultimo intervento di bonifica dell'intero territorio nazionale.

Jolanda di Savoia

Risaie di Jolanda

La risicoltura nel nostro territorio ha le sue origini con la bonifica delle valli avvenuta agli inizi del ‘900 che ha fatto emergere dalle acque nuove terre coltivabili: ciò fu possibile grazie alla realizzazione di una fitta rete di canali e di idrovore per sollevare le acque e riversarle in mare.

Strumenti personali
Area riservata