Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Pittori fantastici nella Valle del Po

Mostre

La mostra al Padiglione di Arte Contemporanea di Ferrara propone un itinerario artistico alla scoperta del Po e dei suoi immaginari
Immagine dell'evento

Pittori fantastici nella Valle del Po è l’arte del nostro tempo, del nostro spazio e della fantasia di 42 artisti fantastici, qualunque sia l’accezione che vogliamo dare a questo aggettivo. Siamo a Ferrara ossia nell’ultimo tratto della Valle del Po, definizione geografica e poetica (alla maniera di Mario Soldati) che designa l’intero bacino dal Monviso al Delta, compresa la montagnosa sezione iniziale.
Questa è più di una mostra d’arte contemporanea: è una mostra d’arte vivente, come tutti i suoi protagonisti. E molto più di una mostra d’arte genericamente italiana o ancor più genericamente internazionale: è la mostra dell’arte peculiarmente padana. Bellezza che, in questa forma, non potrebbe esistere altrove.
Per molti quadri esposti “fantastico” ha valore di iperbole, di aggettivo superlativo e ammirativo. Per molti altri significa inoltre «creato dalla fantasia, o in cui ha parte prevalente la fantasia», siccome il surreale compensa la piattezza del reale, e il sogno più bizzarro scaturisce dalla pianura più uniforme.
Tutti gli artisti in mostra sono nati o residenti in prossimità del più lungo fiume d’Italia. Tutte le opere sono legate al territorio: alcune già esistenti, molte realizzate appositamente per ricreare il nesso umanistico, e dunque umano, fra luoghi e committenza, fra luoghi e arte. Città, paesi, ponti, chiese, parchi, risaie, pesci, santi patroni, personaggi di Ovidio o dell’Ariosto o della vita moderna vengono pittoricamente celebrati, animati dal soffio dell’arte intesa come risarcimento e terapia.
Pittori fantastici nella Valle del Po riporta al centro della produzione artistica Ferrara e si propone di riattivare il glorioso policentrismo padano oggi sofferente per la fortissima attrazione esercitata da Milano. Ancora una volta, tanti anni dopo l’Officina ferrarese e la Metafisica, grandi artisti italiani si affacciano sulle rive del Po e cominciano a dipingere.

FERRARA RINASCE CON I MUSEI

Dal 1 luglio al 31 ottobre 2020.

Il Padiglione d'Arte Contemporanea, con la mostra Pittori fantastici nella Valle del Po, partecipa all'iniziativa di promozione turistica per visitare il musei della città con una riduzione del 30%. Consegna il tuo scontrino di almeno 10 euro allo IAT (Ufficio Informazioni Turistiche - ingresso dal cortile del Castello Estense) entro 48 ore e ritira il coupon per lo sconto da utilizzare in uno dei Musei del Comune di Ferrara.

Dove

Ferrara - Padiglione D'Arte Contemporanea - Palazzo Massari, C.so Porta Mare, 5

Quando

Dal 3 luglio al 27 settembre 2020

Orari

Da martedì a domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.30. L'ingresso è consentito a 18 persone ogni 30 minuti.
La prenotazione è fortemente consigliata: 
Prenotazioni: prenotazionemusei.comune.fe.it

Giorni di chiusura

  • Lunedì

Tariffe

Intero: euro 5,00; ridotto: euro 3,00 (maggiori di 65 anni, giovani dai 18 ai 30 anni titolari della Youngercard, studenti universitari, possessori del biglietto di Palazzo dei Diamanti, categorie convenzionate).
Gratuito:  minori di 18 anni, i visitatori che accedono ai Musei nel giorno del loro compleanno, persone diversamente abili e loro accompagnatori, guide turistiche e giornalisti con tesserino, possessori MyFe Card, categorie convenzionate, “Omaggio Eroi in corsia”, 18APP.

Azioni sul documento
ultima modifica 03/08/2020 10:11
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche