Sezioni

Festival di microteatro Bonsai

Teatro

Rassegna di spettacoli di piccolo formato, di breve durata, in spazi ridotti non convenzionali.
3a edizione del Festival di microteatro nel Quartiere Giardino di Ferrara. Due giorni di teatro, performance, narrazione e danza in formato BONSAI. Spettacoli di quindici minuti, per trenta spettatori alla volta, in spazi non convenzionali. Gli spettacoli di microteatro mantengono tutte le caratteristiche di un normale spettacolo, condensate nello spazio e nel tempo, esattamente come i bonsai rimangono veri e propri alberi, ma in miniatura.
Un’occasione per scoprire in pochi minuti che cos’è il teatro e per sentire da vicino storie, linguaggi, luoghi e culture differenti.
Una giuria – composta dai membri di Ferrara Off e di Píndoles microteatre fora del teatre, dal Direttore del Teatro Comunale Claudio Abbado di Ferrara Marino Pedroni, dalla drammaturga Margherita Mauro e da Web Radio Giardino – ha selezionato i dieci spettacoli tra le 144 proposte pervenute tramite bando internazionale, che nei pomeriggi di sabato 4 e domenica 5 maggio replicheranno cinque volte ogni quarantacinque minuti, davanti a un pubblico sempre diverso.
Tutti i luoghi del festival si trovano all’interno del Quartiere Giardino, con l’obiettivo di “innestare” nuovi processi culturali e sociali in un’area in fase di rigenerazione urbana. BONSAI è organizzato dall’associazione culturale Ferrara Off e Píndoles microteatre fora del teatre di Barcellona, con il patrocinio del Comune di Ferrara e della Regione Emilia Romagna.

Programma

LIEVE
performance
di e con Veronica Liuzzi (Fragagnano, TA) | contributo grafico di Alexis Farmer, Gerd Platl, Hu Yong, Jerome Herr, Shawn Ma | durata 15'
Un viaggio all’interno di similitudini organiche, basato su un parallelismo tra crescita e decrescita, vita e morte. Una performance multimediale in cui luci e suono entrano in relazione con le azioni del danzatore e con lo spazio. Lieve è pane, nutrimento, sostanza e sostentamento. È leggerezza, crescita, respiro, vita. Ma anche decrescita, morte.
Factory Grisù via Mario Poledrelli 21
Sabato 4 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
-----------
CHI AMA BRUCIA. DISCORSI AL LIMITE DELLA FRONTIERA
monologo
di e con Alice Conti, testo Chiara Zingariello | produzione ORTIKA (Torino/Milano/Rovereto, TN) | durata 16'
Uno spettacolo sui “campi di accoglienza” per migranti stranieri, città fantasma dentro le città reali, con le loro regole e il loro linguaggio orwelliano. Il Campo come elemento che introduce nello spazio civile della città un'eccezione inquietante e antica: le persone vi sono recluse non per qualcosa che hanno fatto, ma per qualcosa che sono.
Centro di ascolto uomini maltrattanti piazzale Castellina 5
Sabato 4 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
------------
BALLATA IN 5 ROUND
monologo
di e con Giovanni Guidelli (Casole d’Elsa, SI) | compagnia AVATAR | durata 15' | inedito
Un arbitro di boxe ripercorre la sua carriera, raccontando la solitudine e l’anonimato del suo mestiere, svelandone i retroscena e le difficoltà. Una confessione delle sue fisime, dei suoi scrupoli, del suo senso di responsabilità, per arrivare a rivelare i dettagli dell'ultimo incontro che ha arbitrato, un incontro dal finale tragico e inaspettato.
Stadio Paolo Mazza via Cassoli, angolo via Ortigara
Sabato 4 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
------------
NON RICORDO
monologo
di e con Simone Zambelli (Nettuno, RM) | menzione speciale Premio Equilibrio 2018 e Premio Twain 2017 | durata 16'
Dal latino: re- indietro, cor cuore. Riportare al cuore, vera sede della conoscenza profonda per gli antichi. Il ricordo richiama qualcosa che non è più qui o non è più adesso e che però, per il solo tornare in cuore, rivive - non sogno fatuo o fantasticheria, ma sentimento concreto, esperienza diretta. Quanto ha di reale? Quanto di immaginazione?
Ex Mof corso Isonzo 135 (Urban Center)
Sabato 4 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
-----------
AQUEST SOL, HI ÉS PER A TOTS?
prosa spettacolo in catalano con sopratitoli in italiano
scritto da Martí Costa, regia Martí Costa e Marcel Solé | con Nùria Bonet, Martí Costa e Aura Foguet (Barcellona, Spagna) | durata 15'
Una bomba cade su una casa, trasformando la vita tranquilla di un uomo. La guardia costiera italiana e le forze armate di Malta ricevono una richiesta di soccorso da parte di una chiatta alla deriva nel mezzo del Mediterraneo. Guerra, esilio e solidarietà: temi attuali, scottanti e ciclicamente storici, per mantenere viva la coscienza e la memoria.
Palazzo Savonuzzi via Darsena 57 (Consorzio Wunderkammer)
Sabato 4 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
------------
TWO. SCHERZO D’AMORE A DUE
teatro fisico
di e con Sebastiano Coticelli e Simona Di Maio | compagnia Il Teatro nel Baule (Napoli) | durata 16'
L’amore accade quando meno te lo aspetti, irrompe nella vita occupando gli spazi vuoti, disordinando i pensieri, inciampando tra le idee. Conosce la felicità, la consuetudine, le piccole dimenticanze e, alla sua fine, anche l’indifferenza. Un piccola poesia in immagini che, alternando realtà e sogno, racconta la storia semplice di un piccolo amore.
Sala polivalente “Il Grattacielo” viale Cavour 189
Domenica 5 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
------------
SHAPE OF MOVING WAVES
danza contemporanea
di e con Giacomo Mattogno e Enrico Paglialunga | compagnia InCapsula art scenario (Roma/Berlino, Germania) | durata 18'
Musica e movimento condividono uno spazio definito da una griglia sul pavimento, il limite che separa un dentro da un fuori, emblematica rappresentazione della condizione umana. Ad ogni variazione degli elementi sonori, una moltitudine di particelle si propaga in differenti direzioni, definendo le forme e le traiettorie del movimento nello spazio.
Factory Grisù via Mario Poledrelli 21
Domenica 5 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
-------------
EXPAT UNDERGROUND
monologo
con Cecilia Gragnani | compagnia Paper Smokers (Milano/Londra, Regno Unito) | durata 14'
Cecilia si trasferisce a Londra, eldorado contemporaneo, per provare a dare forma al futuro che ha in mente. Tra mille mestieri, incontri insoliti e la minaccia della Brexit, questa moderna emigrante si scontra con l’impresa titanica di voler realizzare i propri desideri, mentre il sogno europeo di una vita oltre i confini sembra lentamente svanire.
Stadio Paolo Mazza via Cassoli, angolo via Ortigara
Domenica 5 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
------------
EL PESO DEL PLOMO
prosa spettacolo in spagnolo con sopratitoli in italiano
soggetto originale di Aleix Fauró e Isis Martín | regia Aleix Fauró | aiuto regia Isis Martín | interpretazione Carles Gilabert e Marina Fita | coreografia Mar Medina | musiche Cesc X. Mor | costumi La Virgueria | produzione La Virgueria (Barcellona, Spagna) | durata 14’
Cat è una giornalista che fa troppe domande. Fernando è il proprietario senza scrupoli di un'azienda che produce armi. Un'intervista cambierà loro la vita. Un thriller teatrale che mette a nudo le contraddizioni del commercio legale di armi, per riflettere sulle dinamiche di questo mercato e sugli attori che lo governano (la banca, lo Stato, ecc.).
Centro di Promozione Sociale “Acquedotto” corso Isonzo, 42-42/a
Domenica 5 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
-----------
DO YOU LOVE ME
danza contemporanea
di e con Shirly Barbie (Ramat-Gan, Israele) | terzo premio per la coreografia Solo-Tanz-Theater Festival Stuttgart 2019 | durata 10'
Una coreografia fatta di gesti piccoli, ma significativi, volta a esplorare l’idea di rappresentazione e la conseguente tensione tra sfera pubblica e privata. Come proiettiamo le nostre vite, i nostri sentimenti e la nostra personalità? Cosa è vero? Una coinvolgente riflessione sulla falsità delle espressioni, la solitudine e il desiderio di amare.
Ex Mof corso Isonzo 135 (Urban Center)
Domenica 5 maggio | ore 16.00, 16.45, 17.30, 18.15, 19.00
PRIMA E DOPO IL FESTIVAL
prima e dopo il festival sono previsti appuntamenti a ingresso libero:
- presso la Camera Anecoica del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Ferrara
via Giuseppe Saragat 1 (capienza limitata, prenotazione obbligatoria)
lunedì 29 aprile dalle ore 17.00
CircolAzione performance del gruppo Dance Off
-venerdì 3 maggio dalle ore 17.00
Shape of moving waves laboratorio interattivo con suono e movimento a cura della compagnia InCapsula
presso il cortile di Factory Grisù
via Mario Poledrelli 21
- sabato 4 e domenica 5 maggio alle ore 15.00
apertura del Festival con performance a cura di Black dancers
presso “Il Grattacielo"
viale Cavour 183
- domenica 5 maggio dalle ore 10.00
reading a cura di Ferrara Off in occasione dell’inaugurazione della Biblioteca Popolare Giardino
viale Cavour 189
- domenica 5 maggio dalle ore 21.30
festa finale con djset a cura di Officina Meca

Dove

Ferrara - Quartiere Giardino, sedi varie

Quando

4, 5 maggio 2019
Altri eventi: 29 aprile, 3 maggio

Tariffe

INGRESSI E ABBONAMENTI

in prevendita (da ritirare entro le 18.00 di venerdì 3 maggio)
4 € ingresso spettacolo
12 € abbonamento giornaliero (cinque spettacoli)
20 € abbonamento week end (dieci spettacoli)
nei giorni del festival
5 € ingresso singolo
15 € abbonamento giornaliero
25 € abbonamento week end
studenti universitari e under 35
10 € abbonamento giornaliero (cinque spettacoli)
soci Ferrara Off e residenti del Quartiere Giardino
(fa fede un documento di identità)
prezzi di prevendita anche nei giorni del Festival

Contatti

Ferrara Off Teatro - Viale Alfonso I d'Este 13
Azioni sul documento
ultima modifica 16/04/2019 15:16
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche