Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Sergio Zanni. Volumi narranti

Mostre

Al Padiglione di Arte Contemporanea una mostra dedicata allo scultore ferrarese Sergio Zanni
Immagine dell'evento

Una mostra omaggio all’artista ferrarese Sergio Zanni, di cui il prossimo anno ricorre l’ottantesimo compleanno.
Formatosi all'Accademia di Belle Arti di Bologna, Zanni si è inizialmente dedicato alla pittura per poi passare, verso la metà degli anni Sessanta, alla scultura. E' stato insegnante all'Istituto d'Arte "Dosso Dossi" di Ferrara dal 1967 al 1995 e, a partire dagli anni Ottanta, le sue opere figurano in numerose mostre collettive e personali in Italia e all'estero che lo consacrano come uno dei più significativi e originali interpreti della scultura contemporanea.

L’artista ferrarese persegue una personalissima figurazione. «Il mio mestiere», afferma, «mi permette viaggi continui alla scoperta di “terre sconosciute”, che si sono materializzate in una miriade di personaggi: eremiti, signori della pioggia, assassini, monumenti ai caduti, diavoli, custodi delle pianure, zingare, osservatori, camminatori, palombari, attendisti, figure senza davanti, piloti, cacciatori di nuvole, fumatori, pittori di guerra, angeli misteriosi, canti delle sirene, equilibristi, viandanti».

Molti degli inconfondibili personaggi che popolano il poetico, immaginifico mondo concepito da Zanni, da lui stesso ribattezzati per l’occasione “volumi narranti”, vale a dire figure concrete che s’impongono nello spazio per raccontarci la loro storia (avventure, miti, sogni, memorie, condizioni esistenziali...), approdano nelle sale del Padiglione d’Arte Contemporanea, dove il visitatore avrà l’occasione di rivedere alcuni dei suoi più celebri lavori monumentali – i Kamikaze del 1998; Foto di gruppo e Clessidra del 2004 – realizzati, necessariamente, con materiali più pratici della terracotta, come la vetroresina e il polistirolo ricoperto di iron ball. Oltre alla ricca selezione di sculture di piccole, medie e grandi dimensioni (una quarantina, tra gruppi e figure singole), saranno presenti in mostra anche numerosi esempi della produzione pittorica dell’artista, che, in tempi recenti, ha dedicato una serie di opere ad un soggetto ricco di significati e implicazioni simboliche come l’Albero della conoscenza.

Dove

Ferrara - Padiglione D'Arte Contemporanea - Palazzo Massari, C.so Porta Mare, 5

Quando

dal 17 dicembre 2021 al 6 marzo 2022

Orari

dalle 10.00 alle 18.00 (chiusura biglietteria un'ora prima). Chiuso lunedì.

La prenotazione è fortemente consigliata: PRENOTA ORA >>>

Giorni di chiusura

  • Lunedì

Tariffe

Intero € 5,00;
ridotto € 3,00 (giovani dai 18 ai 29 anni titolari della Youngercard, over 65 anni, studenti universitari, gruppi di almeno 15 persone,  categorie convenzionate, insegnanti di primo e secondo grado con tesserino).
Gratuito minori di 18 anni, gruppi scolastici, diversamente abili e loro accompagnatori, guide turistiche e giornalisti con tesserino, possessori MyFe card, categorie convenzionate. visitatori nel giorno del loro compleanno.

INGRESSO GRATUITO per i possessori della card turistica MYFECARD

Contatti

Ufficio Informazioni e Prenotazioni Mostre e Musei C.so Ercole I d'Este, 21
Azioni sul documento
ultima modifica 08/01/2022 16:24
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche