Sezioni

Le Delizie Estensi

Delizia Estense di Fossadalbero
Magnifico castello estense che ha mantenuto nella sua struttura lo straordinario splendore dell'epoca
Castello Estense della Mesola
Quattro imponenti torri, mura merlate, grandi finestre fanno del Castello una struttura a metà tra una fortezza e una dimora di lusso o Delizia, protetta da nove miglia di cinta muraria e circondata da un bosco per la caccia.
Delizia Estense del Verginese
Originariamente casale di campagna, il Verginese fu trasformato in residenza ducale nel primo Cinquecento da Alfonso I d’Este e donato a Laura Eustochia Dianti.
Delizia Estense della Diamantina
In questa località, dove si segnalano già tracce di un insediamento romano, sorse nel XII secolo una torre.
Delizia di Belriguardo
La Delizia di Belriguardo sorse per volere di Niccolò d'Este nel 1435. Fu la prima delle celebri residenze estensi ad essere edificata fuori dalle mura di Ferrara e rimase sempre la più ricca e sontuosa.
Ferrara, città del Rinascimento Patrimonio UNESCO
Una città straordinaria, dove il fascino e l'atmosfera del suo glorioso passato si sono conservati nel tempo in armonia con la vivacità culturale del presente.
Palazzo Pio di Tresigallo
Meglio nota per la linearità dell’impianto urbanistico e per le architetture razionaliste degli anni Trenta del ’900, Tresigallo conserva anche un felice esempio di costruzione cinquecentesca, sorta probabilmente come dimora nobiliare per scopi venatori
Palazzo Schifanoia
CHIUSO PER LAVORI DI MESSA A NORMA ANTISISMICA. Immergersi nelle sale di Schifanoia è come intraprendere uno splendido viaggio nel tempo. Colloquiare d'un tratto con duchi, cortigiani, putti, tra sale di corte e paesaggi fantastici.
Delizia Estense di Benvignante
Progettata dall'architetto di corte Pietro Benvenuto degli Ordini per Borso d'Este, testimonia la sobria e raffinata eleganza dell'architettura ferrarese in epoca rinascimentale.
Villa della Mensa
La quattrocentesca villa fu edificata per volontà di Bartolomeo della Rovere, vescovo di Ferrara dal 1474 al 1495, nipote di papa Sisto IV e fratello del successore di costui, Giulio II, Giuliano della Rovere.
ultima modifica 07/05/2012 12:32
Chiudi menu
Informazioni turistiche