Sezioni

Teatro Comunale "Claudio Abbado"

Recentemente dedicato al grande Maestro Abbado la storia del Teatro Pubblico di Ferrara comincia già nel 1790 sotto la direzione dell'architetto Giuseppe Campana.
teatroComunale.jpg
Teatro Comunale "Claudio Abbado"

Dall'architetto Campana la direzione dei lavori di costruzione del teatro passa all'architetto Antonio Foschini e poi a Cosimo Morelli.

Viene terminato nel 1797 e, nonostante i diversi interventi, risulta essere molto unitaria nello stile e ben inserito nel tessuto urbano circostante, dove si colloca molto naturalmente tra le architetture preesistenti, come il Castello e la Chiesa di S. Carlo.

Il fronte è posto in posizione angolare nella trama urbana. La facciata verso il Castello è caratterizzata da un ampio portico ed è collegata al lato prospiciente la Chiesa di San Carlo attraverso un elegante slargo di forma ellittica: entrambi fungevano da riparo per il pubblico che qui sostava prima dell'inizio degli spettacoli, oppure all'uscita, nell'attesa delle carrozze per ritornare a casa. L'interno è un classico esempio di "teatro all'italiana", elegante e funzionale. Il soffitto e i palchi sono stati splendidamente decorati ad affresco e stucco da Francesco Migliari nel 1850. La paternità dell'innovativa acustica, le famose "curve sonore", furono attribuite a Cosimo Morelli. Il teatro attira moltissimi spettatori grazie alle ricche stagioni di prosa e concerti, e da diversi anni ospita inoltre i concerti organizzati da Ferrara-Musica
.


Orari

Solo per gruppi su prenotazione.

Tariffe

Intero 3,00 euro.

Gratuito

  • Fino a 18 anni

Come arrivare

A piedi: si trova di fronte al Castello Estense
In autobus: n° 1 e n° 9 dalla Stazione FS, fermata Giovecca Teatini.
Raggiungibile in auto.

ultima modifica 16/11/2017 16:35
Chiudi menu
Informazioni turistiche