Sezioni

Palazzo Costabili

Il palazzo, erroneamente attribuito al duca di Milano, appartenne in realtà ad Antonio Costabili, segretario di Ludovico il Moro e personalità di spicco della corte del Duca Ercole I.
Palazzo Costabili
Palazzo Costabili

Il progetto iniziale dell’architetto ducale Biagio Rossetti, venne poi affidato ad altri che non portarono a termine i lavori. Fulcro del grandioso edificio è il cortile d’onore, completato solo su due lati, ornato da un doppio loggiato di marmo. Le finestre del primo piano, in origine, erano alternativamente aperte e murate a gruppi di due, creando un gioco di pieni e vuoti che ancora si può in parte apprezzare sulla facciata del palazzo su via Porta d’Amore: lì si trova una finestra a cinque luci di cui quella centrale è murata. Il restauro degli anni Trenta del Novecento aprì tutte le finestre per ottenere un porticato nello stile di Donato Bramante, al quale si voleva attribuire il progetto dell’edificio. Oggi un gioco di tende suggerisce al visitatore l’antico aspetto del cortile. Altri motivi di interesse del complesso sono alcune stanze con soffitti cinquecenteschi affrescati dal Garofalo e il giardino neo-rinascimentale.
Il palazzo è sede del Museo Archeologico Nazionale.

Orari

9.30 - 17.00
Il palazzo è visitabile negli orari di apertura del Museo Archeologico.

Giorni di chiusura

  • Lunedì

Tariffe

Intero 6,00 euro.
Ridotto 3,00 euro (dai 18 ai 25 anni).
Gratuito la prima domenica del mese.

Gratuito

  • Fino a 18 anni

Contatti

Come arrivare

A piedi: 30 minuti dal Castello Estense
In autobus: n° 2 dalla Stazione FS e da C.so Porta Reno, fermata Museo di Spina.
Raggiungibile in auto.

ultima modifica 02/03/2017 12:22
Chiudi menu
Informazioni turistiche