Sezioni

Museo Giovanni Boldini

TEMPORANEAMENTE CHIUSO PER LAVORI DI RESTAURO.
Museo giovanni boldini
Museo Giovanni Boldini

Il Museo Boldini è dedicato al celebre pittore ferrarese vissuto fra il 1842 e il 1931. Dopo i primi anni di formazione, passati fra la Toscana, Parigi e Londra, Boldini si stabilì definitivamente nella capitale francese, dove sviluppò il proprio inconfondibile stile e divenne il più conteso ritrattista dell’alta società.

Le donne più affascinanti del tempo fecero a gara nel posare per lui, sicure di essere rese immortali dal suo pennello e dal suo tratto personalissimo. Il museo raccoglie alcune tra le opere giovanili del pittore, fra le quali un Autoritratto e l’olio Due cavalli bianchi. Nelle sale sono esposti cinque grandi dipinti che testimoniano, da soli, la maestria di Boldini nel ritratto: La contessa Gabrielle de Rasty, L’Infanta Principessa Eulalia di Spagna, Il piccolo Subercaseaux, La contessa de Leusse e Fuoco d’artificio, tutti eseguiti fra il 1878 e il 1898.

Una delle sale è dominata dallo splendido La passeggiata al Bois (1909). Il percorso presenta numerosi studi pittorici e oggetti personali dell’artista, fra cui la scatola di colori e pennelli sul cui coperchio egli ritrasse Il giardiniere dei Veil-Picard. La signora in rosa è divenuto nel tempo il tratto identificativo del museo.


Logo Musei di QualitàIl Museo "Giovanni Boldini" ha ottenuto lo status di MUSEO DI QUALITA' riconosciuto dall'Istituto per i Beni Culturali dell'Emilia-Romagna.

 

 

CHIUSO FINO AL TERMINE DEI LAVORI DI RESTAURO IN CORSO

Come arrivare

A piedi: 10 minuti dal Castello Estense
In autobus: n° 3C dalla Stazione FS e n° 4C dal Castello Estense, fermata Porta Mare-Ariostea.
Raggiungibile in auto.

ultima modifica 05/04/2016 07:34
Chiudi menu
Informazioni turistiche