Sezioni

Torquato Tasso (1765-1842) una strana omonimia per una storia dimenticata

Mostre

La mostra a Palazzo Turchi di Bagno intende riportare alla luce la figura e le opere di un fine artigiano della Ferrara Sette-Ottocentesca, Pietro Torquato Tasso.
Immagine dell'evento

Commenta Ursula Thun Hohenstein, presidente SMA: “Questa mostra è un evento significativo per il nostro Ateneo. Essa intende valorizzare la Collezione Instrumentaria delle Scienze Fisiche, oggi compresa nel Sistema Museale dell’Università di Ferrara, riportando alla luce la figura e le opere del fine artigiano della Ferrara Sette-Ottocentesca che si firmava Torquato Tasso in Ferrara, da tempo dimenticato”.

La Mostra è nata da un’idea di Chiara Beatrice Vicentini e si è man mano arricchita delle ricerche condotte da Grazia Zini. Le ricerche, partite dall’analisi di alcuni strumenti scientifici di squisita fattura presenti nella Collezione di  Fisica, hanno messo a fuoco il multiforme ingegno di Torquato come inventore/meccanico/orologiaio/armajolo e come costruttore/regolatore di Orologi Pubblici nell’allora territorio di Ferrara.

Nella Mostra, patrocinata dal Comune di Ferrara, vengono esposti gli strumenti di Torquato presenti nella Collezione, nonché documenti e libri antichi dell'Archivio Storico Comunale, della Biblioteca Comunale Ariostea e dell’Archivio Storico dell’Università. Tra gli strumenti risalta un orologio a pendolo da tavolo di recente restaurato dall’esperto Simonpietro Carraro e, tra i documenti, la descrizione manoscritta dei due Orologi Pubblici, oggi purtroppo perduti. La complessità del lavoro di Tasso come costruttore di orologi da Torre si potrà, però, apprezzare dalla visione di simili orologi coevi, esposti grazie a Gianfranco Acazi, appassionato collezionista. Splendidi e curiosi esemplari da tasca e da parete, appartenenti alla collezione del Centro Studi Etnografici Vittorino Vicentini, completeranno il percorso sugli orologi.

Infine, due strumenti didattici, un tellurio e un pendolo di Foucault, sempre della collezione di Fisica, sono di base per illustrare lo sviluppo degli strumenti di misura del Tempo, da quelli legati ai moti periodici degli Oggetti Celesti all’avvento degli orologi meccanici

Dove

Palazzo Turchi di Bagno, C.so Ercole I d'Este 32 - Ferrara

Quando

Dal 6 ottobre al 3 dicembre 2017

Orari

Lunedì, martedì, mercoledì, giovedì 9-18, venerdì 9-17. Sabato e domenica 10-18.

Tariffe

Ingresso libero

Contatti

Sistema Museale di Ateneo - Palazzo Turchi di Bagno - Corso Ercole I d'Este 32 - Ferrara
Azioni sul documento
ultima modifica 07/10/2017 10:44
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche