Sezioni

Maratona scientifica Herpeton

Congressi, convegni, conferenze, seminari

Un evento dedicato ad anfibi e rettili con Valeria Angelini, della Fondazione Cetacea onlus
Immagine dell'evento

Laureata in Scienze Biologiche all’Università degli Studi di Bologna, Valeria Angelini lavora in Fondazione Cetacea dal 2002 ed è membro dell’Associazione. E’ referente per il settore educazione, progetti scientifici e gestisce l’ospedale delle Tartarughe marine per la parte biologica. Nel bacino dell’Adriatico la presenza di tartarughe marine risulta essere abbastanza numerosa in quanto è una zona di alimentazione molto importante per questi Rettili. La specie più frequente è Caretta caretta (Tartaruga marina comune); Chelonia mydas (Tartaruga verde) è sporadica nella zona a nord mentre nel sud e nel versante est la possibilità di incontro aumenta. Dermochelys coriacea (Tartaruga liuto) è molto rara.

I pericoli antropici in cui incorrono le tartarughe nelle acque adriatiche sono molteplici: inquinamento, traffico marittimo, attività di pesca. La raccolta di segnalazioni sugli spiaggiamenti di questi animali e sulle catture accidentali negli ultimi anni è diventata sempre più costante e accurata grazie alla costituzione di reti regionali per la conservazione delle tartarughe marine che vedono impegnati diversi Enti istituzionali e non, progetti nazionali ed europei che hanno implementato il monitoraggio, così da poter avere un quadro abbastanza realistico sulle problematiche di protezione delle tartarughe marine. La valutazione delle cause di morte, che può essere fatta in modo corretto e scientificamente rilevante ai fini statistici solo tramite le analisi necroscopiche, è però ancora carente.

Dove

Ferrara - Museo di Storia Naturale, Via de Pisis, 24

Quando

30 marzo 2017

Orari

Ore 16.00.

Contatti

Museo di Storia Naturale - Via Filippo De Pisis 24
telefax 0532 210508
Azioni sul documento
ultima modifica 13/03/2017 10:45
Ricerca eventi
Chiudi menu
Informazioni turistiche