Sezioni

Rana

Di questo anfibio, molto apprezzato per le sue carni delicate esistono in Italia due specie buone a fini alimentari: la rana verde (Rana esculenta) e quella comune (Rana temporaria). Pur essendo uno degli abitanti più popolari di stagni ed acquitrini del nord, la rana ha sempre colpito la fantasia dell'uomo.
rana.jpg
Rana

Esistono infatti, molte credenze e proverbi ricollegati a questo animale. In passato si credeva che le rane nascessero dalla terra fecondata dagli acquazzoni estivi, oppure che fossero concepite dalla pioggia direttamente nel cielo.
Fu in Italia e Francia che durante l’alto Medioevo si affermò l’uso di mangiare rane, identificate come un cibo povero e magro, la cui pesca era liberamente concessa ai contadini delle zone ricche d’acqua.
Ancora pochi decenni or sono, schiere di "ranari" anche nelle campagne del ferrarese vagavano notti intere per fossi e acquitrini alla ricerca di questi animaletti. Alla mattina, quando i sacchi erano pieni, venivano preparati per consumarli freschi marinati (fritti o bolliti), oppure conservati sotto sale.
Oggi le difficoltà sia d’approvvigionamento che di preparazione (spellatura e pulitura), ne fanno un cibo piuttosto costoso e non comune, da gustarsi quasi esclusivamente al ristorante.

Tipo di prodotto

  • Prodotti e piatti tradizionali

Approfondimenti

RANE IN FESTA a Chiesa Nuova, a maggio Info 333 2292013
SAGRA DELLA RANAa Chiesa Nuova, a fine luglio Info: 333 2292013 e a Santa Bianca, in agosto Info: 0532 899245.
LE RANE NEL PIATTO a Marrara, tra fine agosto e inizio settembre Info: 0532 718151.

ultima modifica 02/03/2015 06:25
Chiudi menu
Informazioni turistiche